Un pensiero per la città

Un pensiero per la città

Tutti a lezione di appartenenza Ogni giorno i giornali strabordano di convegni similari commissionati da organizzazioni parallele che spesso si auto clonano sui temi di attualità. È certo sinonimo di operosa creatività. Ma al di là delle bordate polemiche di fazioni politiche che avversano gli uni i protagonismi degli altri, sembra che si sia perso il bandolo della matassa: chi pensa davvero al futuro della nostra città? Chi si prende a cuore,...

Leggi tutto

Il tempo del desiderio

Il tempo del desiderio

E’ nella pazienza e nel tempo a volte immobile che si costruisce il desiderio. Perché non si può vivere senza “qualcosa da aspettare”. Nella mia infanzia che ricordo sempre con infinita riconoscenza, i desideri erano dilazionati, tutti o quasi. Un giocattolo, l’inizio della scuola, la festa di compleanno, un viaggio tanto fantasticato: nessun desiderio o quasi era destinato a una risposta immediata. Poi si doveva a volte sopportare anche il...

Leggi tutto

La parola femminicidio mi disgusta

La parola femminicidio mi disgusta

Una giornalista interessata al problema del linguaggio sessista, mi diceva che dopo tante resistenze, la parola femminicidio era stata finalmente adottata dalla stampa e dalla televisione. E questo è vero. L’hanno adottata ma come un cattivo genitore che poi ne abusa. La parola “femminicidio” è spesso svuotata del suo significato originario e utilizzata a sproposito nelle notizie di cronaca che sciorinano i soliti vecchi cliché sulla violenza...

Leggi tutto

Brexit divide ma l’UE non entusiasma nessuno

Brexit divide ma l’UE non entusiasma nessuno

Giovani iperconnessi ma “isolazionisti” “Arrabbiato con i vecchi? Certo che sì. Ci hanno rubato il futuro in nome della nostalgia di un mondo che non esiste più. Loro fanno festa. E il conto da pagare lo lasciano a noi”. Robert Mead ha 26 anni, un Master in Belle Arti da finire all’Università di Londra e-dopo il trionfo del “Leave – tanta rabbia da sfogare. Il 75% dei giovani tra i 18 e i 24enni ha votato “Remain”. Ma non è bastato,...

Leggi tutto

Più un inno di cuore che un mesto ritiro

Più un inno di cuore che un mesto ritiro

“Ora sono soltanto un pellegrino che inizia l’ultima tappa del suo pellegrinaggio in questa terra”: basterebbero queste parole per dare senso a tutto l’ accaduto.” La tua umiltà ti ha reso grande” recita uno striscione di un fedele attonito in quel gelido 28 febbraio. Dopo il Papa buono, il Papa tormentato e Giovanni Paolo II il Grande, esce sommessamente di scena il Papa umile, portandosi con sé due gattini di ceramica e il suo amato...

Leggi tutto

La Prima fra tutte

La Prima fra tutte

E’ da tanto tempo che cerco di essere felice con la f maiuscola al punto da dubitare che esista o che abbia un senso cercarla. Spesso riprendo la mia vita ogni mattina andando avanti, seguendone il corso naturale, né del tutto triste né del tutto felice. Solo un misto di entusiasmo, soddisfazione, emozione talora ma anche tanta paura, paura del futuro e di qualcosa che non conosco. Ricordo gli studi classici, quelli greci specialmente in cui...

Leggi tutto

Commenti recenti